Torna alla visualizzazione standard

www.atopavia.it

Autorità dell' Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Pavia - C.F. 96052370184

Consorzio di Enti Locali

» Organi Istituzionali

» Normativa

» Documenti

» Organizzazione

» Organi Istituzionali

» Normativa

» Documenti

» Organizzazione

Ato Pavia - Chi siamo

Il Consorzio "Autorità dell'Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Pavia" è un Ente pubblico partecipato da n. 191 Enti locali (190 Comuni della provincia di Pavia + la Provincia di Pavia) ed è composto da:
n. 1 Presidente
n. 11 Consiglieri di Amministrazione
n. 1 Direttore Generale
n. 1 Segretario
n. 13 Dipendenti

Il Consorzio, in conformità al principio di sussidiarietà, costituisce e realizza la forma di coordinamento e cooperazione tra gli Enti locali appartenenti all'ambito territoriale ottimale per l'esercizio delle funzioni di governo del servizio idrico integrato e di programmazione e controllo del medesimo. In particolare, richiamato l'art 4, comma 2, della Convenzione, il Consorzio ha lo scopo di organizzare il servizio idrico integrato nell' ambito territoriale ottimale e di provvedere all'esecuzione delle attività di indirizzo, vigilanza, programmazione e controllo sullo svolgimento di detto servizio ai sensi dell'articolo 1, comma 9, l.r. n. 26/03.


Le quote di partecipazione

Le quote di partecipazione dei Comuni al Consorzio sono calcolate secondo il criterio della popolazione residente alla data dell'ultimo censimento ISTAT, ad ogni Comune o Unione di Comuni (ai sensi dell'art. 8, comma 4) è assegnata una quota di partecipazione.

Ciascun Ente locale partecipa ed è responsabile della gestione consortile ed esercita l'effettiva potestà d'intervento nei processi decisionali in sede di Assemblea in misura proporzionale alla quota di partecipazione, ad eccezione  dei casi individuati all'art. 48, comma 3, l.r. 26/03.
Le quote di partecipazione sono aggiornate dall'Assemblea su proposta del Consiglio di Amministrazione, per il caso in cui si verifichino le condizioni previste al art. 7 della Convenzione. Le quote di partecipazione sono altresì aggiornate dall'Assemblea per effetto ed in ragione della verifica biennale delle variazioni dei dati che rappresentano la base di calcolo delle stesse, su proposta del Consiglio di Amministrazione e avranno decorrenza dal 1° gennaio dell'anno successivo alla verifica.

Alla Provincia di Pavia è attribuita una quota di partecipazione al Consorzio, pari al 5% del totale dei voti rappresentati.

Il Consorzio ha un proprio patrimonio costituito da un fondo di dotazione sottoscritto da ciascun Ente locale consorziato proporzionalmente alla propria quota di partecipazione al Consorzio ai sensi del precedente articolo 6, nonché dalle acquisizioni dirette effettuate con mezzi propri.

Tutela dei diritti degli utenti
Gli organi del Consorzio assicurano che i Soggetti gestori del servizio idrico attuino, nei rapporti con gli utenti, anche riuniti in forma associata, tutti i principi sull'erogazione dei servizi pubblici contenuti nella direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27.01.1994, pubblicata sulla G.U. del 22.02.1994.
Il contratto di servizio che regolerà i rapporti tra il Consorzio e il Soggetto/i Gestore/i del servizio idrico integrato, dovrà contenere specifiche obbligazioni che dovranno garantire il rispetto di quanto sancito al punto precedente.
Il contratto di servizio di cui al comma 2, dovrà disciplinare, inoltre, l'obbligo del Soggetto/i Gestore/i di fornire agli Enti locali consorziati tutte le informazioni da loro richieste in ordine al servizio erogato agli utenti dei propri Comuni ed al riconoscimento dei propri diritti.

Comuni aderenti

Aderiscono attualmente al consorzio 190 comuni della Provincia di Pavia. Nello specifico, i comuni sono ripartiti in tre zone principali, come segue:

- 51 per la zona "Lomellina" (Alagna, Albonese, Borgo San Siro, Breme, Candia Lomellina, Cassolnovo, Castello d’Agogna, Castelnovetto, Ceretto Lomellina, Cergnago, Cilavegna, Confienza, Cozzo, Dorno, Ferrera Erbognone, Frascarolo, Galliavola, Gambarana, Gambolò, Garlasco, Gravellona Lomellina, Gropello Cairoli, Langosco, Lomello, Mede, Mezzana Bigli, Mortara, Nicorvo, Ottobiano, Olevano Lomellina, Palestro, Parona, Pieve Albignola, Pieve del Cairo, Robbio, Rosasco, San Giorgio Lomellina, Sannazzaro de’ Burgondi, Sant’Angelo Lomellina, Sartirana Lomellina, Scaldasole, Semiana, Suardi, Torre Beretti e Castellaro, Tromello, Valeggio, Valle Lomellina, Velezzo Lomellina, Vigevano, Villa Biscossi, Zeme);

- 78 per la zona "Oltrepò" (Albaredo Arnaboldi, Arena Po, Bagnaria, Barbianello, Bastida de’ Dossi, Bastida Pancarana, Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Bosnasco, Brallo di Pregola, Bressana Bottarone, Broni, Calvignano, Campospinoso, Canevino, Canneto Pavese, Casanova Lonati, Casatisma, Casei Gerola, Castana, Casteggio, Castelletto di Branduzzo, Cecima, Cervesina, Cigognola, Codevilla, Corana, Cornale, Corvino San Quirico, Fortunago, Godiasco, Golferenzo, Lirio, Lungavilla, Menconico, Mezzanino, Montalto Pavese, Montebello della Battaglia, Montecalvo Versiggia, Montescano, Montesegale, Montù Beccaria, Mornico Losana, Oliva Gessi, Pancarana, Pietra dè Giorgi, Pinarolo Po, Pizzale, Ponte Nizza, Portalbera, Rea, Redavalle, Retorbido, Rivanazzano, Robecco Pavese, Rocca de’ Giorgi, Rocca Susella, Romagnese, Rovescala, Ruino, San Cipriano Po, San Damiano al Colle, Santa Giuletta, Santa Margherita di Staffora, Santa Maria della Versa, Silvano Pietra, Stradella ,Torrazza Coste, Torricella Verzate, Val di Nizza, Valverde, Varzi, Verretto, Verrua Po, Voghera, Volpara, Zavattarello, Zenevredo);

- 61 per la zona "Pavese" (Albuzzano, Badia Pavese, Bascapè, Battuda, Belgioioso, Bereguardo, Borgarello, Bornasco, Carbonara al Ticino, Casorate Primo, Cava Manara, Ceranova, Certosa di Pavia, Chignolo Po, Copiano, Corteolona, Costa dè Nobili, Cura Carpignano, Filighera, Genzone, Gerenzago, Giussago, Inverno e Monteleone, Landriano, Lardirago, Linarolo, Magherno, Marcignago, Marzano, Mezzana Rabattone, Miradolo Terme, Monticelli Pavese, Pavia, Pieve Porto Morone, Rognano, Roncaro, San Genesio ed Uniti, San Martino Siccomario, Santa Cristina e Bissone, Sant’Alessio con Vialone, San Zenone al Po, Siziano, Sommo, Spessa, Torre d’Arese, Torre de’ Negri, Torre d’Isola, Torrevecchia Pia, Travacò Siccomario, Trivolzio, Trovo, Valle Salimbene, Vellezzo Bellini, Vidigulfo, Villanova d’Ardenghi, Villanterio, Vistarino, Zeccone, Zerbo, Zerbolò, Zinasco).

News in Primo Piano

11.01.2012
contatti per pagamento oneri istruttoria autorizzazioni allo scarico
recapiti per effettuare pagamento oneri di istruttoria relativi alle autorizzazioni allo scarico di acque reflue industriali
leggi tutto »

10.10.2011
Pubblicazione, sull’albo pretorio on line dell’Ente dell’avviso di indizione delle procedure di mobilità volontaria per l'assunzione di personale a tempo pieno ed indeterminato per n. 2 profili professionali, emesso dall’Autorità d’Ambito Torinese (A.T.O. 3).

leggi tutto »

04.10.2011
publicazione dell'avviso pubblico per affidamento dell’incarico di consulenza giuridico - legale per assistenza e risoluzione di problematiche connesse ai compiti, attualmente svolti dall’Ente, in materia di rilascio delle autorizzazione allo scarico delle acque reflue industriali e delle acque di prima pioggia nella rete fognaria di cui all’art. 48, comma 2, lettera i) della legge regionale n. 26/2003 e s.m.i.

leggi tutto »

Home | Chi Siamo | Mappa del Sito | Contatti | Visualizza Alto Contrasto
Ritorna alla visualizzazione normale